YouTube Square1 Facebook logo square

Twitter icon Facebook logo square YouTube Square1
Arco  Arco StefanoVietina  News Dolomiti    Dolomiti  Dolomiti

 

 

20 ottobre 2016: UN PASSO TIRA L'ALTRO: storia di un imprenditore che nella vita si è fatto strada (è partito da zero), ha fatto strada (girando il mondo per vendere i suoi prodotti, calzature femminili), e tanta ne fa fare alle donne di tutto il mondo. Poche righe per riassumere l'avventura imprenditoriale di Sante Bolzonaro, fondatore del Calzaturificio Carmens di Galzignano Terme che oggi celebra 50 anni di attività. Un traguardo importante che merita di essere festeggiato con un volume ricco di storia e di immagini. Ecco un esempio di come nasce una biografia imprenditoriale: dalla registrazione dei racconti "a ruota libera" del fondatore e dei suoi collaboratori più stretti, alla stesura di una prima bozza, alla proposta di impaginazione, all'editing accurato di testi e immagini fino alla stampa e rilegatura di un volume di pregio. 

 Dalla presentazione:

"Opportunità: è questo il fulcro dell’intera vita di Sante Bolzonaro, classe 1937, che in queste pagine ripercorre le proprie vicende di uomo e di imprenditore, nato e cresciuto nella campagna veneta del “mitico” Nordest.
Un viaggio iniziato quando, bambino, s’industriava a guadagnare qualche spicciolo vendendo fiori per decotti, per poi sviluppare doti di abile venditore nel commercio ambulante con la famiglia e infine cogliere la grande opportunità di trasformarsi in imprenditore nel settore calzaturiero, fondando un’azienda, la Carmens, che giunge quest’anno al traguardo del mezzo secolo di attività.
Un viaggio condiviso fin dall’inizio con la moglie Laura, che continua ancora oggi, a fianco della seconda generazione inserita gradualmente ma con tempestività, e condotto sempre con la determinazione e caparbietà tipica del “self made man”, riassunte nella sua esortazione più tipica: “crederci sempre, mai mollare”.
La vita di Sante Bolzonaro è stata una incessante ricerca delle migliori opportunità da cogliere, senza lasciarsi frenare dalla scarsità o carenza dei mezzi a disposizione.
“Sante, ma non ti basta quello che abbiamo?” gli chiedevano all’epoca dei suoi esordi il padre ed il fratello, preoccupati che facesse “il passo più lungo della gamba”. Ma lui intravvedeva l’opportunità di una vita migliore.
Non era avventatezza, la sua; era innata intraprendenza. E fiuto commerciale.
Doti che però non sarebbero bastate, da sole, a trasformare le opportunità in concreti successi, in prodotti di qualità, in mercati conquistati, in posti di lavoro creati, se non ci fosse stato anche uno spirito di sacrificio totalizzante, animato dal desiderio di farcela ad ogni costo, insieme a Laura, senza risparmiarsi, con tenacia.
“Problemi zero”, è il motto di Sante Bolzonaro. Non certo perché non ce ne siano, ma proprio perché ciò che conta è la volontà di superarli, sempre e nel modo migliore, che si tratti di portare a termine un contratto o di affrontare la competizione globale.
Un approccio concreto e pragmatico alle sfide della vita che fa parte del dna di ogni imprenditore, e in quello di Sante Bolzonaro parte da lontano, all’epoca di quelle famose dodici oche che diedero inizio ai commerci della famiglia.
Oggi, alla soglia degli ottant’anni, Sante Bolzonaro continua a viaggiare, a cercare e a creare opportunità, perché sa bene che un’impresa non deve mai smettere di evolversi, né tantomeno riposare sugli allori.
“Acqua passata non macina più!” ripete spesso Sante Bolzonaro, invitando a guardare avanti, a concentrarsi sul futuro.
Ma uno sguardo al passato, in occasione di un anniversario così importante, è doveroso.
E’ dalle radici che si trae la linfa per sviluppare rami, foglie e frutti."