YouTube Square1 Facebook logo square

Twitter icon Facebook logo square YouTube Square1
Arco  Arco StefanoVietina  News Dolomiti    Dolomiti  Dolomiti

 


Si può ancora vivere in montagna? Esistono le condizioni economiche, in particolare nell’alto bellunese, capaci di invogliare i giovani a vivere quassù? E quali sono gli esempi virtuosi che oggi attestano che un futuro in montagna è non solo possibile, ma anche auspicabile?

In questo suo ultimo libro Stefano Vietina (edizioni ARCO, 16,00 Euro, acquistabile al link Ordini) raccoglie 63 storie di ordinario e straordinario lavoro; una paziente ricerca delle realtà a volte meno note, ma anche più positive, dell’economia del Comelico e del Cadore. Altre storie, dunque, che si aggiungono a quelle raccolte nei precedenti volumi STORIE DI UOMINI E IMPRESE CHE FANNO VIVERE LA MONTAGNA (2011) e IO VIVO IN MONTAGNA (2013).

Storie fatte di picchi e valli, proprio come le montagne che le ospitano; eccellenze in settori maturi, come quello dell’occhialeria e del mobile di pregio; un’economia legata allo sci, all’allevamento e all’agricoltura ma anche alla meccanica, al taglio dei boschi, ed al turismo. E tante curiosità: chi sa, ad esempio, che in Comelico c’è il principale produttore europeo di lenti di presentazione? E che a Sappada si producono arredi con la tecnica del legno asciato? O che particolari fondamentali della Porsche vengono studiati a Calalzo di Cadore?

E poi le storie dei sei ristoranti stellati della provincia di Belluno; dei rifugi alpini, dell’arte e delle iniziative culturali, degli hobbies che possono diventare lavoro, come il Camp Marmot in cui si studia l’inglese scalando le montagne, la Pet Therapy, la Ricamidream…

Storie di persone autentiche ed inimmaginabili, come la cuoca dei Papi e dei Presidenti, i fabbri di Sappada, il falegname dei Vip, l’inventore dell’auto futuribile Frangivento Asfanè.

Persone riservate e tenaci, capaci e creative, che non temono la fatica ed il sacrificio, proprio come scalatori che, in cordata o in solitaria, sono sempre in gara con sé stessi per raggiungere la vetta.