Invitato dal "Centro Giorgio Lago" dell'Università di Padova e dal Prof. Bruno Maria Parigi per il suo corso "Financial Economics", Stefano Vietina ha tenuto due lezioni sui cambiamenti che hanno interessato negli ultimi vent'anni il giornalismo e il sistema bancario.

Tarzo (TV) – Este (PD), 5 settembre 2015 - Banca d'Italia ha dato il via libera alla fusione fra  Banca Prealpi e Banca Atestina, con una comunicazione giunta venerdì alle due Banche di Credito Cooperativo, con sede rispettivamente a Tarzo (Tv) e Este (Pd).
“Un'autorizzazione – commentano i Presidenti Carlo Antiga e Fabrizio Gastaldo – che testimonia la validità del nostro progetto; un'operazione che parte da lontano e che si propone, nell'attuale panorama bancario, come un modello finalizzato alla sicurezza ed alla crescita, in linea con i principi mutualistici che hanno sempre ispirato il mondo delle BCC, all'interno del più ampio quadro dell'auto-riforma delle Banche di Credito Cooperativo. Un'operazione che, siamo sicuri, i nostri soci sapranno apprezzare in tutta la sua valenza.

Tarzo (TV) – Este (PD), 18 ottobre 2015

Le Assemblee dei Soci

sanciscono la fusione

fra Banca Prealpi e Banca Atestina

Nasce una banca da 41 sportelli, 353 dipendenti, 9.660 soci ed un totale dell'attivo di oltre 2,7 miliardi di euro. “Un progetto che anticipa il futuro – sottolineano i due presidenti Carlo Antiga e Fabrizio Gastaldo – un polo aggregante per le Banche di Credito Cooperativo del Veneto”

 

Tarzo (TV) – Este (PD), 18 ottobre 2015 – Le Assemblee dei Soci di Banca Prealpi e Banca Atestina hanno dato il via libera alla fusione fra le due Banche, con sede rispettivamente a Tarzo (Tv) e Este (Pd), votando a grande maggioranza a favore del progetto già approvato dalla Banca d'Italia all'inizio di settembre.

 “I Soci – sottolineano i due Presidenti Carlo Antiga e Fabrizio Gastaldo - hanno ben compreso la validità di un progetto di fusione che guarda al futuro e mette la nuova banca nelle condizioni di operare al meglio al servizio dei territori in cui è presente. La nostra è un'operazione che parte da lontano e che si propone, nell'attuale panorama bancario, come un modello finalizzato alla sicurezza ed alla crescita, in linea con i principi mutualistici che hanno sempre ispirato il mondo delle BCC, all'interno del più ampio quadro dell'auto-riforma delle Banche di Credito Cooperativo. E' stata ben compresa e premiata anche la scelta di unire due banche di territori differenti e non contigui, evitando in questo modo pericolose sovrapposizioni di sportelli e garantendo al contempo l'occupazione.”

Volksbank: 2013 positivo e prospettive di crescita

Sul quotidiano online "VeneziePost", un articolo di Stefano Vietina che ieri, 14 febbraio, a Bolzano, ha partecipato alla conferenza stampa dei vertici della Volksbank che hanno presentato i risultati del bilancio 2013

 


Banca Popolare di Cividale verso una svolta storica

 

Sul quotidiano online "VeneziePost", un articolo di Stefano Vietina sulle novità attese all'assemblea dei Soci della Banca Popolare di Cividale, in provincia di Udine, il prossimo 25 aprile.

 


Movimenti in banca

 

Gennaio 2014. Due articoli sul quotidiano on line Venezie Post

 


Oggi come all'epoca di Leone Wollemborg,

l'idea vincente è la cooperazione

Il tavolo dei relatori e il moderatore

Stefano Vietina

 

 

Venerdì 8 novembre a Campodarsego, nell'Auditorium Alta Forum della Banca Padovana, Stefano Vietina modera il convegno per i 130 anni dalla fondazione delle Banche di Credito Cooperativo.

Nelle foto, gli interventi del D.G. PierLuigi Gambarotto, del Presidente di Federcasse Alessandro Azzi, del Presidente di Federveneta Ilario Novella e del Presidente di Banca Padovana Ruggero Agostini